Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Agricoltura, Governo istituisca un tavolo per settore cerasicolo

    Pubblicato il 10 febbraio 2011 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook
    Ho firmato una risoluzione, presentata insieme ad altri trenta colleghi,  per sostenere il settore cerasicolo, molto presente nelle colline veronesi.
    Chiediamo che il Governo istituisca presso il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali un “tavolo di settore” destinato ad approfondire e ponderare tutte le diverse e complesse problematiche che condizionano la ciliegicoltura italiana.
    Bisogna definire più adeguate e specifiche politiche di settore, anche attraverso l’elaborazione di un piano che affronti tutte le questioni sul tappeto, dalle tecniche di produzione e conservazione alle attività di trasformazione del prodotto, a quelle di marketing e valorizzazione, alla promozione di innovative tecniche colturali, alla ricerca ed al miglioramento delle tipologie produttive, alle attività di difesa fitosanitaria, a processi di potenziamento  della filiera produttiva.
    L’Italia  risulta essere il quarto Paese produttore di ciliegie nel mondo, ma negli ultimi anni si è verificata una riduzione preoccupante della ciliegicoltura. Questo trend negativo va invertito, considerando il significato strategico della produzione di ciliege nel paniere frutticolo dell’Italia, il valore economico complessivo delle attività ad essa legate e il rilevante numero di persone impegnate.
    Bisogna intervenire con adeguate e tempestive soluzioni e misure idonee per dare impulso positivo e nuovo slancio alla ciliegicoltura italiana, per accrescere la produzione, per renderla più competitiva e presente nel mercato mondiale, per migliorarne ulteriormente la qualità, sviluppando l’occupazione in questo settore.
     

    Una risposta a “Agricoltura, Governo istituisca un tavolo per settore cerasicolo”

    1. Ginfranco Martini

      Caro onorevole, se non ci fosse nero su bianco, oserei dire che sembra incredibile che ti occupi di cereasicoltura: oltre ad essere felicemente sorpreso, la cosa ti rende onore!
      Qualche decina di anni fa, fra l’altro, sono stato responsabile provinciale e regionale dell’agricoltura del partito e funzionario di associazione di categoria.
      Inoltre, oltre ad essere viticoltore, olivicoltore e frutticoltore, pratico una grossa produzione di cilegie BIOLOGICHE.
      Questo per dirti che ciò che hai scritto è la premessa, manca però la seconda parte, cioè cosa di concreto si può fare.
      Se vuoi ne parliamo. Ciao, Gianfranco.

    Lascia un commento