Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Crisi Catullo, serve lavoro di squadra

    Pubblicato il 5 dicembre 2012 giampaolo 2 commenti Condividi su Facebook

    I parlamentari veronesi sono in prima linea per il Catullo, come ribadito al recente incontro alla Camera di Commercio. Per questo, sapere che presidente e direttore dell´aeroporto si sono recati a Roma per incontri istituzionali e hanno convocato un incontro con alcuni parlamentari bresciani presso la Camera dei deputati ci ha lasciati perplessi.

    Di seguito l’articolo de L’Arena che affronta il caso:

    AEROPORTI. Documento critico dei deputati convocati in Camera di commercio: «E il lavoro di squadra?». La replica: «Ci ha chiamati Molgora»
    I parlamentari ai vertici del Catullo: «Coerenza»
    Enrico Giardini
    «Arena e Bassetti erano a Montecitorio per un incontro con i bresciani: e non ne sapevamo nulla»

    mercoledì 05 dicembre 2012 CRONACA, pagina 11
    Non l´hanno presa bene quattro deputati veronesi, quando hanno visto a Roma, ieri pomeriggio, il presidente dell´aeroporto Catullo Paolo Arena e il direttore Carmine Bassetti parlare a Montecitorio, sede della Camera dei deputati, con il deputato della Lega e presidente della Provincia di Brescia Daniele Molgora e con il deputato Stefano Saglia. Lunedì i vertici del Catullo erano stati convocati alla Camera di Commercio, socio di maggioranza dell´aeroporto, per esaminare il piano industriale di rilancio, il tema della concessione per l´aeroporto D´Annunzio di Montichiari e il passaggio della torre di controllo dall´aeroporto militare al civile. C´era anche il presidente della Provincia Miozzi.
    Così, i deputati Federico Testa e Giampaolo Fogliardi (Partito democratico), Alberto Giorgetti e Aldo Brancher (Popolo della libertà), dal Parlamento hanno inviato una nota al nostro giornale, stigmatizzando l´atteggiamento dei vertici. «Lunedì abbiamo partecipato alla riunione convocata dal presidente della Camera di Commercio Bianchi sulla grave situazione dell´aeroporto», dice la nota. «Abbiamo dato la nostra disponibilità ad attivarci per il bene del nostro territorio (come è nostro dovere), chiedendo: la trasparenza e coerenza dei comportamenti; la trasmissione tempestiva di ogni informazione utile a seguire la vicenda (per fare il famoso “lavoro di squadra”); in particolare l´invio della documentazione relativa alla torre di controllo, che necessita di una soluzione in tempi brevi». «Oggi (cioè ieri, ndr)», aggiungono i deputati, «abbiamo dovuto constatare che: presidente e direttore dell´aeroporto si sono recati a Roma per incontri istituzionali; presidente e direttore hanno convocato un incontro con alcuni parlamentari bresciani presso la Camera dei deputati. Di tutto questo», concludono, «lunedì non è stata fatta parola, né la documentazione urgente relativa alla torre di controllo ci è stata fatta pervenire. Finale: l´aeroporto è infrastruttura fondamentale per la città e il territorio e per questo meriterebbe comportamenti dei vertici seri, coerenti, trasparenti».
    Trasalisce Arena, che al telefono replica: «Io e il direttore Bassetti siamo stati a Roma, all´Enac e all´Enav», dice, «per affrontare tematiche di ordinaria amministrazione per l´aeroporto e per la nostra società. Da qualche giorno avevamo poi ricevuto una richiesta del presidente Molgora di incontrarci, insieme all´onorevole Saglia, perché voleva conoscere in modo approfondito le prospettive dello scalo di Montichiari e come sfruttarlo al meglio. Così, visto che io e Bassetti eravamo a Roma», aggiunge, «ci siamo dati appuntamento alle 17 alla Camera, prima di rientrare a Verona. E l´abbiamo fatto alla luce del sole. Quale mancanza di trasparenza?». Quanto al mancato invio di materiale, Arena precisa: «Visto che eravano impegnati a Roma, la documentazione sarebbe stata inviata entro il tardo pomeriggio, cosa che abbiamo fatto».

     

    2 risposte a “Crisi Catullo, serve lavoro di squadra”

    1. Scusa, ma Lei cosa ha fatto in tal proposito?
      Era più preoccupato che vincesse Bersani o sbaglio?
      Lei da Roma non mi sembra che si sia mosso ultimamente per salvare il lavoro a Verona, per Eon, Glaxo, Unicredit o altre aziende che si stanno ridimensionando a Verona, o sbaglio?

    2. Come tutti i politici, anche questo è capace di svolgere solo azioni di visibilità personali. Per creare lavoro servono persone capaci.

      Provare a pubblicare tutti i commenti. Questa è democrazia, cos’ì sappiamo cosa pensa la gente

    Lascia un commento