Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Iva agevolata per opere artistiche e letterarie

    Pubblicato il 7 aprile 2011 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Ho sottoscritto il progetto di legge della collega Ceccacci Rubino che mira ad applicare l’aliquota agevolata dell’Iva del 10 per cento alle opere artistiche e letterarie vendute per la prima volta direttamente dall’autore.

    Si tratta di un beneficio fiscale che sostiene un mercato di primaria importanza per il nostro Paese.

    Gli autori  e gli artisti italiani risultano essere danneggiati rispetto ai colleghi di altri Paesi europei, dovendo applicare l’aliquota dell’IVA del 20 per cento.

    Tale differenziazione comporta una disparità di trattamento per l’autore e per l’artista italiano nel caso di concorsi europei (per esempio bandi europei per opere dell’arte visiva, sculture e pitture, concorsi di cinematografia, partecipazione e manifestazione eccetera).

    Molti Paesi europei hanno adottato regimi agevolati dell’IVA: l’Austria prevede un’aliquota ridotta al 10 per cento, anziché al 20 per cento, sulle cessioni effettuate dall’artista;il Belgio un’aliquota ridotta al 6 per cento anziché al 21 per cento in caso di vendita diretta dell’artista; la Danimarca un’aliquota ridotta al 5 per cento, anziché al 25per cento, in caso di vendita diretta dall’artista; la Germania un’aliquota ridottadel 7 per cento, anziché al 19 per cento, per il comparto dell’arte; la Grecia un’aliquotaridotta del 9 per cento anziché al 19 per cento sulle opere uniche; i Paesi Bassi un’aliquota ridotta al 6 per cento, anziché al 19 per cento, e il Regno Unito un’aliquota del 17,50 per cento.

     

    Scarica il testo integrale del Progetto di Legge

    Lascia un commento