Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • La verità è una relazione

    Pubblicato il 13 settembre 2013 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook

    Mai si era visto un papa che rispondesse a un direttore emerito di un quotidiano direttamente dalle pagine della stessa testata. Lo stile di Papa Bergolio sorprende ogni giorno. Con un linguaggio semplice e accessibile riesce a toccare questioni intricate risultando sempre pacato e  dialogante. Rappresenta un’autentica speranza per una nuova fase della Chiesa.

    “Lei – scrive il papa rivolto a Scalfari – mi chiede se il Dio dei Cristiani perdona chi non crede e non cerca la fede. La questione per chi non crede in Dio sta nell’obbedire alla propria coscienza. Il peccato anche per chi non ha fede, c’è quando si va contro la coscienza”.

    Il Papa gioca a tutto campo: “è venuto ormai il tempo di un dialogo aperto e senza preconcetti sulla fede”. poi esorta: “Dobbiamo fare un tratto di strada insieme”.

    Anche riguardo alla sfera politica Bergolio riassuem la sua visione in maniera chiara:

    “Certo, da ciò consegue anche – e non è una piccola cosa – quella distinzione tra la sfera religiosa e la sfera politica che è sancita nel “dare a Dio quel che è di Dio e a Cesare quel che è di Cesare”, affermata con nettezza da Gesù e su cui, faticosamente, si è costruita la storia dell’Occidente. La Chiesa, infatti, è chiamata a seminare il lievito e il sale del Vangelo, e cioè l’amore e la misericordia di Dio che raggiungono tutti gli uomini, additando la meta ultraterrena e definitiva del nostro destino, mentre alla società civile e politica tocca il compito arduo di articolare e incarnare nella giustizia e nella solidarietà, nel diritto e nella pace, una vita sempre più umana. Per chi vive la fede cristiana, ciò non significa fuga dal mondo o ricerca di qualsivoglia egemonia, ma servizio all’uomo, a tutto l’uomo e a tutti gli uomini, a partire dalle periferie della storia e tenendo desto il senso della speranza che spinge a operare il bene nonostante tutto e guardando sempre al di là”.

    Il messaggio più dirompente arriva quando Papa Francesco risponde a Scalfari sul tema delle verità assolute: “Io non parlerei, nemmeno per chi crede, di verità assoluta”. E subito dopo, per spiegarsi, introduce una bellissima immagine esemplificativa: “Assoluto è ciò che è slegato, ciò che è privo di ogni relazione”. Francesco aggiunge: “La verità secondo la fede cristiana è l’amore di Dio, per noi in Gesù Cristo. Dunque la verità è una relazione”.

     

    Una risposta a “La verità è una relazione”

    1. Condivido in pieno l articolo con un po’ di nostalgia…

    Lascia un commento