Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Maxipenali Slot, più controllo e certezza della pena

    Pubblicato il 5 dicembre 2012 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook

    Ho firmato, insieme a molti colleghi del Pd e dell’UdC (primo firmatario Luigi Bobba, tra i firmatari anche Livia Turco, Paola Binetti e Ermete Realacci) un’interpellanza sulla vicenda delle maxipenali slot chiedendo di “assumere iniziative normative per definire meglio l’esercizio del controllo pubblico e la certezza della pena”

    “Verificare, per quanto di competenza, eventuali responsabilità sul piano amministrativo e disciplinare in relazione a quanto emerso in premessa e assumere iniziative normative per definire meglio l’esercizio del controllo pubblico e la certezza della pena, al fine di evitare che venga vanificato l’operato delle forze dell’ordine e si dia la distorta percezione di favorire il mancato rispetto delle regole, in un settore che è peraltro soggetto ad infiltrazioni della criminalità organizzata”.

    L’interpellanza urgente è rivolta ai ministri dell’Economia e della Salute. Ricordiamo “l’inchiesta che ha portato alla contestazione di penali, da parte della Corte dei conti, sentenza del 17 febbraio 2012, per quasi 100 miliardi ai gestori dei giochi Atlantis World, Giocolegale limited, Snai spa, Sisal spa, Gmatica srl, Cogetech spa, Gamenet spa, Lottomatica Videolot Rete spa, Cirsa Italia srl, H.b.G. Srl e Codere spa. Gli stessi concessionari delle slot machine ne verseranno circa 2,7, miliardi di euro, salvo ulteriori riduzioni risultanti dai ricorsi ancora in corso”.

    La Corte dei Conti, abbiamo sottolineato, “ribadiva che l’indagine della Guardia di finanza «non ha evidenziato soltanto uno sperpero di risorse pubbliche a causa del pagamento per un servizio pubblico non reso, ovvero reso solo in parte, ma ha messo in luce gravissime illegalità che hanno escluso quasi del tutto l’esercizio del controllo pubblico sul gioco». Negli ultimi anni, fino a recenti provvedimenti approvati dal Parlamento, la sensibilità verso la trasparenza dei giochi d’azzardo e quindi la definizione più capillare della gestione degli stessi, nonché il riconoscimento delle ludopatie come malattie che interessano anche i giovani, elevate a priorità da prevenire, è ampliamente cresciuta, cercando di contemperare l’esercizio del gioco responsabile agli introiti che ne derivano per lo Stato”.

     

    Una risposta a “Maxipenali Slot, più controllo e certezza della pena”

    1. […] di un anno fa ero intervenuto per l’ennesima volta sul tema con una interpellanza che chiedeva di “assumere iniziative normative per definire meglio l’esercizio del controllo […]

    Lascia un commento