Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Mozione per un codice etico

    Pubblicato il 23 febbraio 2012 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook

    Ho sottoscritto, insieme a 60 colleghi appartenenti a tutti gli schieramenti la mozione con la proposta di un Codice etico.

    Il Paese attende riforme istituzionali urgenti, come quella che riguarda la legge elettorale e la democrazia dei partiti, ma tutte queste riforme richiedono a monte un rinnovato impegno da parte nostra per recuperare l’anima della buona politica in un clima di ethos diffuso e condiviso.

    L’allarmante “crisi morale” della politica italiana si ripercuote negativamente anche sul piano istituzionale ed economico: non vi è dubbio, infatti, che lo smarrimento di saldi valori etici accresca il distacco tra cittadini e Istituzioni, renda queste ultime meno credibili ed affidabili ed alimenti la sfiducia degli operatori economici nella capacità del Paese e dei suoi governanti di reagire efficacemente alla crisi in atto.

    L’Italia non si è mai trovata tanto chiaramente dinanzi alla verità della propria situazione, che le impone di correggere abitudini e stili di vita. Cosa facile da dire, ma estremamente difficile da applicare;

    I firmatari di questo atto d’indirizzo ritengono che un simile compito non possa essere lasciato solo all’iniziativa spontanea, – pur necessaria –, perché il solo ricorso all’autodisciplina delle forze politiche si è dimostrata non sufficiente per prevenire e sanzionare l’illegalità ed il malcostume; né un simile compito può essere affidato all’iniziativa spontanea delle singole Istituzioni, ma deve rientrare in un quadro chiaro e coerente di regole comuni – tenuto conto dell’esigenza di assicurare a tutti i livelli di governo – nazionale e locale – standard uniformi di correttezza e moralità nella condotta specialmente di chi è chiamato a ricoprire cariche elettive o di nomina politica.

    Mozione codice etico

     

    Una risposta a “Mozione per un codice etico”

    1. Bravo Giampaolo,
      finalmente iniziamo a percorrere la strada che ci porta più vicini alla situazione delle
      democrazie scandinave dove le leggi etiche non
      sino più necessarie in quanto fanno parte del codice genetico si ciascun cittadino.
      Grazie per il tuo impegno.
      Ciao e buon lavoro.

      Corrado

    Lascia un commento