Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Niente limitazioni all’uso del contante per turisti stranieri

    Pubblicato il 17 febbraio 2012 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Per tutelare il settore turistico sarebbe opportuno introdurre una deroga al tetto del pagamento in contanti per i soli cittadini stranieri presenti nel nostro Paese, vincolando tale possibilità al riscontro in specifici documenti o altre forme di controllo, pena l’applicazione di dure sanzioni. Ho presentato a riguardo una interrogazione al Ministro dell’Economia ieri in Commissione Finanze.

    L’articolo 12 del D.L. 6/12/2011 n. 201  infatti prevede il pagamento in contanti solo per cifre inferiori ai 1000 euro; molti turisti stranieri, spesso presenti sul nostro territorio per brevi soggiorni e non abituati a limitazioni sull’uso del denaro contante, potrebbero trovare delle difficoltà al momento di saldare il conto nelle strutture ricettive del nostro Paese.

    I turisti sprovvisti di carte di credito, o che non desiderassero usarle in vacanza, potrebbero evitare di soggiornare nel nostro Paese, scegliendo altre mete.

    Prosegui per leggere il testo dell’interrogazione

    Atto Camera

    Interrogazione a risposta in Commissione
    presentata da
    GIAMPAOLO FOGLIARDI
    mercoledì 16 febbraio 2012

    FOGLIARDI. – Al Ministro dell’economia e delle finanze. – Per sapere – premesso che:

    L’articolo 12 del D.L. 6/12/2011 n. 201 prevede il pagamento in contanti solo per cifre inferiori ai 1000 euro;

    molti turisti stranieri, spesso presenti sul nostro territorio per brevi soggiorni e non abituati a limitazioni sull’uso del denaro contante, potrebbero trovare delle difficoltà al momento di saldare il conto nelle strutture ricettive del nostro Paese;

    i turisti stranieri sprovvisti di carte di credito, o che non desiderassero usarle in vacanza, potrebbero evitare di soggiornare nel nostro Paese, scegliendo altre mete -:

    se il Ministro non ritenga, per tutelare il settore turistico, di introdurre una deroga al tetto del pagamento in contanti per i soli cittadini stranieri presenti nel nostro Paese, vincolando tale possibilità al riscontro in specifici documenti o altre forme di controllo, pena l’applicazione di dure sanzioni.

    Lascia un commento