Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Per una indennità di accompagnamento ai malati oncologici

    Pubblicato il 29 marzo 2012 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook

    In Italia si stima che attualmente siano 2.500.000 i cittadini che vivono con una diagnosi di tumore , il 4% dell’intera popolazione.
    La maggior parte sono donne, il 56%, pari a 1.256.000. Quasi 1 milione e 300 mila malati di cancro, ovvero circa il 57%, sono ancora in vita a 5 anni dalla diagnosi e circa 800 mila sono vivi dopo oltre 10 anni.

    Per questo ho sottoscritto la proposta di legge del collega Oliverio Nicodemo per attribuire una indennità di accompagnamento ai malati oncologici durante il periodo delle cure chemioterapiche e radioterapiche.

    La disparità di posti letto nelle varie regioni induce il 39% degli italiani a migrare in un’altra Regione in caso di malattia, un dato che sale al 48% nel meridione.

    Questa situazione pesa sui malati e sulle famiglie perché, osserva il Presidente della FAVO, Francesco De Lorenzo, “le migrazioni sanitarie interregionali generano non solo flussi finanziari tra i Servizi sanitari locali, ma anche una serie di costi aggiuntivi, per spostamenti e altre voci, che vengono direttamente sostenuti dalle persone malate e dai loro congiunti”.

    Questa proposta di legge che consente ai malati di tumore di poter usufruire per il periodo delle cure chemioterapiche dell’assegno di accompagnamento.
    A tale proposito si vuole ricordare come la sussistenza dell’eventuale diritto al riconoscimento dell’indennità di accompagnamento derivi – per esplicito dettato legislativo – dalla condizione di “non deambulante” o per “coloro i quali non possono svolgere gli atti quotidiani della vita”.

    Non intendiamo creare nicchie di assistenzialismo, ma ci poniamo l’esclusivo obiettivo di accompagnare, limitatamente al tempo necessario allo svolgimento delle terapie chemioterapiche e radioterapiche, il malato oncologico e la sua famiglia, con un sostegno che possa contribuire ad affrontare con dignità e con una certa speranza una difficile fase della vita.

    Proposta di legge malati oncologici

     

    Una risposta a “Per una indennità di accompagnamento ai malati oncologici”

    1. mi sembra che la cosa sia gia in vigire

    Lascia un commento