Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Preparativi alla riforma fiscale

    Pubblicato il 29 settembre 2011 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook
    Lunedì ho partecipato al seminario di preparazione alla discussione della riforma fiscale e assistenziale organizzato dal Partito democratico.
    Questa riforma sarà uno dei passaggi chiave della manovra. Gli interventi, coordinati da Alberto Fluvi,  hanno trattato temi come la tenuta del sistema previdenziale, fisco e assistenza, oltre a un quadro generale sulla situazione. E’stato un appuntamento molto tecnico e qualificato; sono emersi degli spunti interessanti per il lavoro da fare nei prossimi mesi.

    Sempre questa settimana, in materia di riforme fiscali, è intervenuto il presidete della Consob, Giuseppe Vegas, dichiarando: “Entro il 30 settembre decideremo con gli altri Paesi il divieto di vendita allo scoperto e venerdì renderemo nota la decisione che sarà coordinata, anche se non concordata, perché è una decisione individuale. Il problema non è italiano ma europeo».

    Il provvedimento venne adottato il 12 agosto scorso anche in altri paesi (Spagna Francia, dove sarà in vigore fino all’11 novembre prossimo, Belgio e Grecia).
    E’ per sua natura un tipo di provvedimento controverso, che tuttavia, come ha sottolineato ieri Vegas in alcuni momenti di particolare irrazionalità dei mercati, può avere una sua efficacia.

    Le vendite allo scoperto possono rappresentare infatti uno strumento nelle mani degli speculatori: «non sono un mostro, ma non sono nemmeno ininfluenti – ha dichiarato Vegas – ad esempio su una nostra banca nell’occhio del ciclone sono stati abbastanza rilevanti»

    La grande sfida della riforma fiscale è appena iniziata ed il dibattito, come si vede, sta crescendo. E’una delle riforme più importanti per rimettere in moto il Paese. Rimane solo il dubbio di come sia possibile lavorare serenamente in un clima politico tanto incerto e screditato.
    Il Partito democratico è determinato e pronto a fare la propria parte.

    Lascia un commento