Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Scuola veneta, situazione esplosiva

    Pubblicato il 28 luglio 2011 giampaolo 1 commento Condividi su Facebook
    Ho presentato, insieme alla collega Rubinato, una interpellanza urgente sulla situazione scolastica veneta.
    Infatti, per il prossimo anno scolastico, il Governo ha dato attuazione alla terza tranche di riduzioni di organico previste; anche nella nostra regione questo comporterà un aumento degli alunni per classe, una riduzione delle ore di lezione e la mancata attivazione di specifici corsi di studio.

    La situazione è particolarmente esplosiva in tutte le province venete per le scuole dell’infanzia e per la scuola secondaria di primo grado, a causa del consistente aumento della popolazione scolastica nelle rispettive fasce d’età. Quanto alla scuola dell’infanzia, a fronte dell’esigenza di 40 sezioni in più rispetto all’organico del 2010-2011, ne sono state autorizzate solo 17 sezioni in più; quanto agli altri ordini e  gradi, e in particolare alla scuola secondaria di primo grado, rispetto alla richieste/esigenze di 150 posti in più, ne sono stati assegnati solo 74;

    Vogliamo che siano garantiti quei livelli educativi che fanno della scuola pubblica veneta un modello di alta qualità e per questo abbiamo chiesto al Ministro Gelmini di intervenire affinché siano attivate – a fronte dell’incremento della popolazione studentesca – tutte le necessarie nuove classi (in particolare le prime) nella scuola secondaria di primo grado, al fine di garantire un equilibrato rapporto alunni-classe e quindi adeguati livelli di apprendimento oltre che il rispetto delle norme di sicurezza.

    Leggi testo interpellanza

     

     

    Una risposta a “Scuola veneta, situazione esplosiva”

    1. Ho ricevuto il testo dall’amico Nicola Cordioli. Grazie. Lo faccio girare tra gli amici. Ciao, Luciano.

    Lascia un commento