Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Squadra Nautica di Peschiera, scelta assurda

    Pubblicato il 10 marzo 2014 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    È prevista la soppressione di tutte le squadre nautiche della Polizia: per la nostra provincia significa chiudere la Squadra Nautica di Peschiera del Garda, all’interno della quale operano otto agenti.
    Sarebbe un duro colpo per il territorio del Garda, che durante il periodo estivo conta milioni di presenze; la situazione è ancora più grave perché è prevista anche chiusura della Polizia Nautica di Riva del Garda. A presidiare la superficie del più grande lago italiano rimarrebbero solamente, sulla sponda bresciana, la Guardia Costiera e la Guardia di Finanza di Salò.
    È tollerabile tutto ciò?
    La scelta di eliminare la Squadra di Peschiera è assurda, vista la grandezza del lago, il numero di presenze e l’indotto che genera nell’economia di tutta l’area. Bisogna considerare che le moto d’acqua sono state acquistate dai comuni e che le infrastrutture sono concesse in comodato gratuito dal Comune di Peschiera del Garda, così come gratuito è l’ormeggio delle imbarcazioni.
    Il risparmio sarebbe dunque minimo, ma il rischio di danneggiare l’area del Garda molto grande: non garantiremmo la sicurezza di milioni di turisti per un risparmio irrisorio! È una politica suicida, frutto di ragionamenti burocratici che non tengono minimamente conto delle specificità dell’area del Benaco e della sua importanza.
    Tutte le forze politiche, sociali e tutte le associazioni che operano nell’interesse del Garda devono mobilitarsi contro questa decisione assurda e autolesionista. Lo stato Italiano non può abbandonare il bacino del Garda a se stesso. È uno dei primi biglietti da visita della penisola per i tanti turisti stranieri che scendono dall’Europa continentale e settentrionale ogni anno e non può rimanere senza alcun controllo.

    Lascia un commento