Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Tutelare legame tra nonni e nipoti

    Pubblicato il 29 giugno 2011 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Ho sottoscritto uan proposta di Legge della collega Binetti per tenere vivo il legame tra nonni e nipoti, soprattutto nel caso di rottura di matrimonio o convivenza, inserendo nel diritto di famiglia un vero e proprio diritto di visita.

    Nel nostro Paese ogni anno 25mila nonni vedono pregiudicato o, talora, distrutto il rapporto con i nipoti e con questa proposta cerchiamo di mettere al centro dell’attenzione la famiglia intesa come patto intergenerazionale, portatore di diritti e doveri di reciprocità.

    In alcune fasi critiche della vita dei minori e in certe ore della giornata, i nonni sono le uniche persone che hanno tempo per occuparsi concretamente di loro, svolgendo un ruolo educativo paragonabile a quello dei genitori e divenendo, in questo modo, un importante punto di riferimento, non solo affettivo.

    Il divorzio dei genitori diventa quindi anche un divorzio dei figli dai genitori, o dal genitore che sarà meno presente, ma anche dai nonni: nei coniugi che si separano scatta spesso l’avversione, oltre che di uno verso l’altro, anche verso la stirpe dell’altro. I figli diventano, in questo caso, un’arma di combattimento.
    Nonni e nipoti hanno entrambi molto da perdere quando il loro legame si indebolisce fino a spezzarsi perché sono reciprocamente fondamentali nella costruzione e ricostruzione del loro equilibrio personale. Perdere il diritto di vedere i nipoti rappresenta una punizione nella vita dei nonni, un trauma immotivato ed immeritato.

    Nel nostro ordinamento, invece, mentre viene contemplato e tutelato il rapporto tra il minore ed i genitori (si pensi, tra gli altri, all’istituto del diritto di visita), non si fa altrettanto nel caso del rapporto tra il minore ed i nonni, che, allo stato, non vantano alcun diritto.

    Nasce cosi’ la proposta di inserire nel codice civile l’articolo 317 ter, prevedendo che “i genitori, o il genitore che ha l’esercizio della potestà sul minore, hanno il dovere di consentire e non ostacolare il rapporto tra i figli e i genitori del padre e della madre dei figli, ove ciò non sia in contrasto con l’interesse del minore. Viene poi proposta una modifica dell’articolo 155 sempre del codice civile, stabilendo che i nonni “possono assumere ogni iniziativa per far valere in concreto il diritto dei minori a conservare i rapporti rapporti significativi con gli ascendenti e con i parenti di ciascun ramo genitoriale” in caso di separazione dei genitori.

    Valorizzare il ruolo svolto dai nonni, infatti, li vincola in una relazione di cura anche di tipo compensatorio e offre loro la speranza, tutt’altro che remota, di una azione di sostegno nei loro confronti svolta dai nipoti, una volta diventati adulti.

    Scarica testo integrale Proposta di Legge

    Lascia un commento