Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • I benefici effetti della trasparenza voluta da Monti

    Pubblicato il 11 febbraio 2014 giampaolo 2 commenti Condividi su Facebook

    Suscita scalpore lo stipendio del direttore generale di Acque Veronesi: 242 mila euro. Il Corriere di Verona elenca anche altri amministratori di aziende partecipate che vantano stipendi di tutto rispetto.
    In effetti, che alcuni prendano di più di Napolitano, Putin o Cameron lascia perplessi.
    Se possiamo finalmente avere pubblico accesso a questi dati lo dobbiamo alla trasparenza voluta da Mario Monti quando era al governo che obbliga a pubblicare su internet i compensi sia degli amministratori che che dei dirigenti di azienda ed enti pubblici.

    L’obiettivo di Monti – in uno degli ultimi atti del suo governo – era rendere tutti gli atti della pubblica amministrazione accessibili, anche quelli inerenti le varianti urbanistiche e sulla nomine dei direttori sanitari.

     

     

    2 risposte a “I benefici effetti della trasparenza voluta da Monti”

    1. Egregio Onorevole,

      è scandaloso, e andrebbe reso noto, anche il nome di chi sottoscrive i contratti approvando tali emolumenti.
      Grazie.

      Roberto Caddeo

    2. “I benefici effetti della trasparenza voluta da Monti” ? Quale sarebbe il benefico effetto ? L’aver reso noto quanto percepisce un soggetto ? Che sia reso noto che ne percepisca un decimo o cento volte di più di quanto pubblicato, cosa cambia ? Il cittadino italiano, impotente e vessato, ormai è assuefatto a ciò che viene reso noto, sia la retribuzione del direttore generale delle acque veronesi, sia quello di un ambasciatore, di un politico che abusa della credibilità popolare o di un barbiere al parlamento. Il sig. Befera e Mastapasqua, (si evidenzia che sono stati confermati dal sig. Monti anche nelle retribuzioni), percepivano ciascuno annualmente più di quelle di Obama, Merkel e Barroso assieme. Un “benefico effetto”, si avrà quando tali emolumenti, verranno nettamente ridimensionati e non resi noti. E per nettamente non intendo giocare sul significato delle parole.

    Lascia un commento