Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Il cammino prosegue

    Pubblicato il 10 maggio 2012 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Grazie a Michele Bertucco, grazie a tutti i candidati che hanno lottato per il rilancio della nostra città. L’affermazione di Flavio Tosi è stata netta e ci lascia l’amaro in bocca. Ora serve una riflessione ampia prima di rimettersi in moto.

    Il risultato del Pd va collocato in uno scenario in rapida evoluzione: la scomparsa del Pdl (dal 30% al 5% in pochi anni), la crisi della Lega (si afferma la lista del sindaco, non quella del suo partito) e l’entrata in scena del Movimento cinque stelle.

    Quanto a noi, ripartiremo da una squadra in consiglio comunale determinata e rappresentativa che avrà il compito di guidare l’opposizione. I nodi della città non sono ancora stati sciolti e Tosi non potrà vivere di propaganda altri cinque anni. Sempre che non abbandoni Verona prima per soddisfare le proprie ambizioni “nazionali”…Ha sempre avuto gioco facile nei salotti di Floris e Vespa: non conoscono Cà del Bue, il traforo, la tramvia, il bilancio del Catullo…

    Prima di iniziare qualsiasi riflessione va comunque accolto con gioia il dato dei tanti giovani che hanno ottenuto risultati significativi nelle circoscrizioni, degli under 35 approdati in consiglio e di quelli rimasti fuori per pochi voti. Senza dimenticare i risultati importanti in provincia: da Caldiero a Cazzano, da Illasi a Malcesine; e attendiamo il ballottaggio a san Giovanni Lupatoto e Cerea.

    Le basi per proseguire ci sono. Il Pd, senza negare le difficoltà e la sconfitta, rimane un partito autentico, animato dalla passione dei suoi militanti e dall’intraprendenza dei suoi giovani amministratori. A loro va il ringraziamento più sentito perché la speranza di una Verona europea non finisce nel 2012, inizia ora ripartendo da ciò che abbiamo costruito insieme.

    Sappiamo che il progetto che abbiamo presentato per Verona andava nella giusta direzione. E in quella direzione, per quanto il cammino sia irto di ostacoli, vogliamo proseguire, perché è la giusta strada.

    Lascia un commento