Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Il ricatto dell’IMU

    Pubblicato il 27 settembre 2013 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Ho l’impressione che sull’IMU si stia portando avanti una guerra di religione, o meglio, di propaganda. Possibile che nel mezzo di una crisi simile sia l’unico argomento di politica economica che tiene banco?
    Una via d’uscita c’era, se si voleva trovarla. Se invece si vuole usare l’IMU come clava per lo scontro politico è un altro discorso.

    La proposta di Scelta Civica era di togliere l’Imu sulla prima casa al 70% delle famiglie italiane e di ridurla dai 200 ai 300 euro per il restante 30%. Bastavano i 2,5 miliardi che realmente erano disponibili e si sarebbe trovato l’ulteriore miliardo per il rinvio dell’aumento Iva, senza nemmeno bisogno di mettere in campo l’inaccettabile condono sulle slot machine.

    Per andare dietro ai ricatti del Pdl, il Governo ha invece impegnato 4,5 miliardi tutti sull’Imu, stiracchiando la coperta all’inverosimile. Sta di fatto che, per togliere completamente l’Imu anche all’ultimo 10% di proprietari con immobili di maggior pregio, ora si aumenta l’IVA al 100% dei consumatori. Questo per l’andamento dell’economia e per le prospettive di crescita è un danno. Mi auguro che gli strateghi del Pdl ne siano coscienti e se ne assumano le responsabilità.

    Lascia un commento