Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Orari di apertura: ma poste, banche e tribunali…?

    Pubblicato il 19 gennaio 2012 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Ricevo e pubblico un interessante spunto di riflessione dell’amico Avv. Pietro Clementi.

    Caro onorevole,

    pensavo al problema della apertura dei negozi di giorno, di notte e la domenica.

    Io non ho nulla in contrario, ma penso che questo non dia alcun sollievo alla economia italiana perché la “gente” comprerà sia pure più dilazionatamente le stesse merci.

    Ma, per quanto riguarda gli orari, mi sono chiesto: e perché le banche chiudono tutte alle 15.20? Perché non si chiede che le banche chiudano alle 17.30 o alle 18.00?

    Questo sarebbe un ampliamento di servizio per tutti gli operatori di notevole importanza.

    E perché le Poste chiudono alle 14.00?

    E perché il Tribunale ha solo orario unico ed al pomeriggio non ci sono né Cancellieri né Giudici?

    La Giustizia e le Poste sono servizi pubblici.

    Un Paese ricco può permettersi di ridurre i propri servizi, ma un Paese povero, come ormai è l’Italia, deve … “darsi da fare” e quindi lavorare un poco di più.

    Solo i negozi devono lavorare di notte e i Giudice ed i postini non devono lavorare il pomeriggio?

    Cordialmente.

    avv. Pietro Clementi

    Lascia un commento