Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Rifiuti, Rivedere Sistri dopo fallimento del click-day

    Pubblicato il 26 maggio 2011 giampaolo 2 commenti Condividi su Facebook

    Il Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (Sistri) va rivisto e semplificato dopo il fallimento del test di operatività dell’11 maggio indetto dalle categorie produttive.

    L’avvio del Sistri andrebbe posticipato dal primo giugno al 31 dicembre, come abbiamo chiesto in una interrogazione presentata con i colleghi Rubinato e Lulli ai Ministri dell’ambiente e dello sviluppo economico. Si sonio aggiunte oggi anch ele firme di Giuseppe Fioroni, Massimo D’Alema, Enrico Letta ed altri 30 deputati.

    Sistema bloccato già alle 9 di mattina, chiavette usb non funzionanti, call center muto: problemi che hanno interessato il 90% delle imprese del Paese. Imprese che hanno già versato il contributo del 2010 e 2011 per un servizio non è ancora attivo.

    Per questo chiediamo anche al Governo se intenda compensare i contributi già pagati dalle aziende con quelli ancora da pagare nel momento in cui il sistema sarà in funzionei.

    Condividiamo l’obiettivo della tracciabilità dei rifiuti  per garantire maggiore trasparenza e combattere la criminalità organizzata, ma fino a qui il Sistri  non è stato collaudato ed è in pratica impossibile per molte aziende rispettare la normativa a causa del malfunzionamento del sistema stesso

    Un altro aspetto da chiarire è il modo in cui sono state gestite le procedure di appalto della gestione del servizio, affidato, senza gara, alla società Selelex Management.

    Inoltre, come paventato dall’Anci, un sistema inefficiente e insostenibile per gli imprenditori e gli enti locali fa aumentare il rischio concreto di abbandono sconsiderato di rifiuti pericolosi sul territorio.

    Scarica interrogazione SISTRI.pdf

     

    2 risposte a “Rifiuti, Rivedere Sistri dopo fallimento del click-day”

    1. […] copia interrogazione sul sito dell’on. Fogliardi var addedComment = function(response) { //console.log('fbComments: Caught added comment'); […]

    2. […] maggioranza ha finalmente accolto le preoccupazioni contenute nella nostra interrogazione prorogando, attraverso un emendamento al decreto sviluppo,  l’entrata in vigore del sistema […]

    Lascia un commento