Solo un altro blog targato WordPress
Icona RSS facebook
  • Scelta civica sulla legge di stabilità

    Pubblicato il 14 novembre 2013 giampaolo Nessun commento Condividi su Facebook

    Oggi purtroppo sono arrivate le critiche dell’Europa alla Legge di stabilità. Avevamo mostrato da subito le nostre perplessità.
    In settimana Linda Lanzillotta e Luigi Marino hanno presentato un pacchetto al Senato che prevede taglio della spesa pubblica, accorpamento dei corpi di polizia e agevolazioni per gli investimenti privati.

    Si ratta di miglioramenti da apportare alla Legge di stabilità fondamentali per tornare a parlare di crescita.

    Si propone di destinare maggiori risorse ai lavoratori, aumentando la riduzione del cuneo fiscale: in particolare su quest’ultimo punto la proposta è di ricavare le risorse necessarie tramite il taglio di alcune tax expenditures e dal maggiore gettito Iva proveniente da una più ampia liberalizzazione del settore postale.

    In materia di riduzione della spesa pubblica si interviene anche sul fronte delle aziende pubbliche:

    Si prevede una disciplina più stringente per le società pubbliche attraverso il divieto imposto al socio pubblico di “ripianare” le partecipate sistematicamente in perdita chiarendo che le stesse sono assoggettabili al fallimento e alle altre procedure concorsuali.

    Per stimolare la crescita bisogna intervenire in molti settori:

    In particolare si propongono misure per agevolare e incentivare il coinvolgimento dei privati nella cultura, per il volontariato e per l’emittenza locale.

    Articolo integrale su sceltacivica.it

    Lascia un commento